Nato a Cremona, Carlo Cottarelli attualmente, oltre a essere Direttore dell’Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (incarico a titolo gratuito), è Visiting Professor durante il secondo semestre dell’a.a 2017/2018 presso l’Università Commerciale Luigi Bocconi.
Dopo aver conseguito la laurea in Scienze Economiche e Bancarie presso l’Università di Siena e il Master in Economics presso la London School of Economics, Carlo Cottarelli ha lavorato dal 1981 al 1987 presso la direzione monetaria del Servizio Studi della Banca d’Italia e dal 1987 al 1988 al Servizio Studi dell’ENI. Ha iniziato la sua carriera al Fondo Monetario a fine 1988, lavorando, oltre che nel Fiscal Affairs Department, nel Money and Capital Markets Department, nel Policy Development and Review Department, e nello European Department (raggiungendo in questi ultimi due dipartimenti il grado di vice direttore).
Dal 2008 al 2013 è stato Direttore del Fiscal Affairs Department del Fondo Monetario Internazionale. Direttore Esecutivo al Fondo Monetario Internazionale (FMI) per Italia, Albania, Grecia, Malta, Portogallo e San Marino da novembre 2014 a ottobre 2017. Nel periodo da ottobre 2013 a ottobre 2014 è stato Commissario per la Revisione della Spesa Pubblica in
Italia. Presso il FMI, Carlo Cottarelli è stato responsabile della sorveglianza economica nonché di programmi di aggiustamento in svariati paesi avanzati, emergenti e in via di sviluppo, tra i quali Italia, Regno Unito, Russia, Turchia, Portogallo, Grecia, Albania, Croazia, Ungheria, Libano e Serbia. Il Fiscal Affairs Department, assiste ogni anno un centinaio di paesi nella realizzazione di riforme di finanza pubblica (politiche di tassazione, gestione delle entrate, spesa pubblica, politiche di bilancio, istituzioni fiscali). Come Direttore del Fiscal Affairs Department ha sviluppato e lanciato il Fiscal Monitor, una delle tre pubblicazioni flagship del FMI (insieme al World Economic Outlook, e al Global Financial Stability Report).
Ha pubblicato diversi articoli e libri su politiche fiscali, monetarie e di cambio nonché sulle istituzioni per la politica economica.