Emanuele Severino ha insegnato a lungo presso le Università di Venezia e “Vita-Salute” San Raffaele di Milano. Ha offerto un’interpretazione della filosofia che sottolinea lo scacco del pensiero metafisico da Platone a Nietzsche e Heidegger. Per superare le aporie nichilistiche della tradizione metafisica evidenti anche nel discorso moderno della tecnica, ha promosso un ritorno a una filosofia dell’Essere che escluda rigorosamente il non-essere e il divenire. Fra le sue opere recenti: La potenza dell’errare (Milano2013); In viaggio con Leopardi (Milano 2015); Dike (Milano 2015); Cervello, mente, anima (Brescia 2016); Storia, gioia (Milano 2016); Il tramonto della politica (Milano 2017). La Casa Editrice Adelphi pubblica la collana “Scritti di Emanuele Severino”